Search in This Blog

Translate

Thursday, November 14, 2013

Siria, a Tirana corteo contro smaltimento armi chimiche in Albania 14/11/13

  • 14 NOVEMBRE 2013
Siria, a Tirana corteo contro smaltimento armi chimiche in Albania© LaPresse
Tirana (Albania), 14 nov. (LaPresse/AP) - Circa 5mila persone stanno protestando in Albania a causa del presunto piano di distruggere nel Paese le armi chimiche della Siria. "No alle armi chimiche" gridano i dimostranti fuori dal Parlamento albanese e fuori dall'ufficio del primo ministro Edi Rama a Tirana, la capitale. Al momento sono in corso dei colloqui all'Aia, nel quartier generale dell'Organizzazione per la proibizione della armi chimiche (Opac), su come distruggere le riserve siriane di gas velenosi, agenti chimici e nervini. Le nazioni occidentali e la Siria sembrano essere favorevoli alla possibilità di smaltire all'estero le armi chimiche sequestrate. L'Albania rientra fra le possibili località per la distruzione poiché ha già distrutto in passato le proprie riserve. I dimostranti hanno dei dubbi sulla possibilità che gli agenti chimici possano essere distrutti nel Paese in modo sicuro. Manifestazioni simili sono in corso in Macedonia, dove a protestare sono i residenti di etnia albanese.

No comments:

Post a Comment